Craniosacrale

Craniosacrale

La Tecnica Cranio-Sacrale (CranioSacral Therapy – CST) è una tecnica manuale non invasiva che viene utilizzata in risposta a moltissimi problemi legati al benessere e alla salute, tra i quali mal di testa, disfunzioni temporo-mandibolari, dolori persistenti al collo e alla schiena, affaticamento cronico, difficoltà di coordinazione motoria, problemi agli occhi, depressione endogena, iperattività e disturbi del sistema nervoso centrale, ecc. E’ una tecnica della medicina olistica facente parte della tradizione osteopatica; è pertanto una disciplina incentrata sulla ricerca delle cause primarie che provocano i disturbi in una persona. I principi anatomici sui quali si fonda questo metodo sono la presenza di suture fra un osso cranico e l’altro che ne consentirebbero la mobilità; questa mobilità non sarebbe collegata alle azioni dei muscoli, ma sarebbe generata dalla fluttuazione del liquido cerebrospinale, dalla contrazione di alcune cellule del sistema nervoso centrale, dal movimento del cervello e del midollo spinale nonché dalla presenza delle meningi, che collegano il cranio al sacro. Tutte queste componenti, in condizione di salute, si muovono in maniera armonica alternando fasi di espansione con fasi di contrazione. “Meccanismo Respiratorio Primario” o MRP.

Una seduta di Cranioterapia solitamente dura circa un’ora. 

Curiosità: Forse non tutti sanno che tutte le fasce del corpo originano dal cranio, pertanto, se paragoniamo queste fasce ai fili che muovono un burattino, facilmente si intuisce come con la terapia cranio sacrale si possa influenzare tutto il corpo di una persona. Inoltre, alcune manovre cranio sacrali possono favorire il parto e ridurre i gonfiori in tutto il corpo. 


La tecnica

La terapia cranio sacrale consta di manipolazioni dolci delle ossa craniche viste come un mezzo per interagire con la salute della persona e del sistema nervoso centrale e periferico.

Con questa metodica è possibile influenzare il sistema ormonale, trattando i seguenti disturbi:

Disturbi funzionali ginecologici come il ciclo mestruale doloroso

Disturbi funzionali del sistema nervoso come alcuni tipi di cefalea, nevralgie, disturbi del sonno e disturbi visivi come strabismo

Disturbi funzionali dell’occlusione o della masticazione come il bruxismo od il morso incrociato, sinusiti, alcune scoliosi funzionali a partenza cranica

Disturbi funzionali del bambino come traumi da parto, alterazioni della forma del cranio o le tipiche “colichette” gassose o il mal di orecchi.

I Benefici

Dato che con questa metodica si interagisce con il Meccanismo Respiratorio Primario, bene si può comprendere come i benefici possano essere rivolti a tutto il corpo. Molte persone che si sottopongono ad un trattamento di terapia craniosacrale riferiscono, in seguito, di sentirsi molto rilassate e con la mente più lucida. Questa tecnica può portare beneficio anche a chi soffre a causa di stress, difficoltà di apprendimento e di concentrazione, iperattività e dislessia. È un’ottima metodica per ripristinare l’equilibrio e distendere il fisico. La terapia cranio sacrale è delicata e sicura. Per questo motivo viene spesso consigliata in circostanze considerate “rischiose” come in gravidanza e dopo un’operazione. La leggerezza del trattamento lo rendono elettivo per i bambini, anche neonati. Le possibili controindicazioni Nonostante la terapia cranio sacrale sia una tecnica non invasiva che mira a migliorare la funzionalità di un sistema fisiologico, presenta delle controindicazioni come l’epilessia e le emorragie craniche ed i tumori (se a livello dell’asse cranio-sacrale). Compito del terapeuta della Terapia cranio sacrale Il compito del terapista cranio sacrale è molto delicato in quanto consiste nel facilitare il meccanismo respiratorio primario, la cui funzionalità è di grande importanza per il benessere della persona considerata nella sua interezza. Ogni trattamento è diverso ed esclusivo, perché rispetta l’unicità della persona e la continua metamorfosi di ogni paziente. Poiché il ritmo cranio sacrale è molto sottile, l’abilità a percepirlo costituisce una delle principali qualità di un buon terapeuta cranio sacrale e il presupposto essenziale per mettere in pratica le numerose possibilità offerte da questa tecnica olistica.